“Come Cade la Luce” è il titolo dell’ultimo romanzo di una delle mie autrici preferite, l’irlandese Catherine Dunne. Lo sto leggendo in questi giorni e lo trovo davvero coinvolgente e affascinante.

Quasi tutti i libri di questa scrittrice parlano direttamente alle donne e riescono a giudare le lettrici in un viaggio che non è solo la scoperta della vicenda narrata ma è anche una scoperta di se stesse.

Per questo mi sento di consigliarli caldamente: sono scritti in uno stile molto accattivante, che cattura l’attenzione fin dalle prime pagine e contengono un’analisi profonda dell’animo femminile. Si ha veramente l’impressione che l’autrice riesca a “fotografare” i pensieri delle protagoniste dei suoi romanzi e li trascriva sulla pagina in modo molto diretto e con toni sinceri.

Il mio romanzo preferito resta senza dubbio il suo primo successo, “La Metà di Niente”, che racconta le vicende di una donna che da un momento all’altro si trova a dover ricostruire la sua vita da zero. Non voglio rovinarvi il piacere di scoprire questa storia e quindi non vi dico altro sulla trama ma il tema è quello della difficoltà che spesso una donna incontra a definire la propria identità al di fuori della vita di coppia.

Un altro suo libro  straordinario è “Il Viaggio Verso Casa” che invece analizza in modo delicato e struggente il complesso rapporto madre-figlia in età adulta. Anche questo testo riesce a toccare corde molto profonde, offrendo spunti di riflessione sulla nostra identità, questa volta in rapporto alla donna che più ci ha influenzato, nel bene e nel male : nostra madre.

E voi cosa leggete? Mi piacerebbe conoscere i vostri libri “del cuore”…

Fatemi sapere