Parafrasando la famosa canzone di Lucio Dalla, io direi : Cara amica “mi” scrivo, così mi rilasso un po’…”In effetti credo che scrivere sia il modo migliore per ritrovare il proprio equilibrio,il proprio centro, per fare chiarezza. Il mio suggerimento è quello di regalarsi ogni giorno 10-15 minuti ( o anche di più ,per chi può permettersi un tale lusso) da dedicare a se stesse scrivendo.

Ma scrivendo cosa? Qualunque cosa , quello che ci passa per la mente , dubbi, cose belle o brutte accadute , timori, riflessioni su fatti e persone che non condividiamo con nessun altro.

E perchè mai dovremmo farlo? Per tanti ottimi motivi: prima di tutto perchè nel momento in cui mettiamo sulla pagina i nostri pensieri, liberiamo la nostra mente da un peso enorme, il peso delle idee rimuginate all’infinito che spesso ci avvelenano senza che ce ne rendiamo conto e ci impediscono di fare spazio per nuove emozioni e sensazioni.

Un altro motivo è che , nel momento in cui cerchiamo di dare forma scritta a ciò che ci passa per la mente, immediatamente abbiamo una visione più chiara della situazione. Trasformare i pensieri in parole è un ottimo strumento per razionalizzare e dare contorni precisi a fantasmi che, lasciati liberi di rincorrersi nella nostra mente, possono apparire spaventosi ma che, in realtà, non sono poi così difficili da domare una volta fissati sulla pagina.

Inoltre accade sempre una sorta di magia quando si inizia a scrivere: si conosce il punto di partenza ma non si può sapere dove questa riflessione ci potrà portare. Ogni volta che apro il mio quaderno dei pensieri per affrontare un determinato argomento, mi meraviglio di quante idee e osservazioni inaspettate si susseguano senza fatica sulla pagina.

E’ come se si aprisse la porta di una stanza in penombra: appena entrati riusciamo ad identificare gli oggetti più vicini ma non sappiamo cosa si nasconda negli angoli e lo possiamo scoprire solo addentrandoci ed esplorando con curiosità.

Qualcuna di voi tiene un quaderno dei pensieri o vuole iniziare a farlo?

Fatemi sapere…